RICOSTRUIAMO KOBANÊ

pkk_offensive_mosulb_2

RAPPORTO SULLE NECESSITA’ URGENTI ED ESSENZIALI A KOBANÊ RAPPORTO SULLE NECESSITA’ URGENTI ED ESSENZIALI A KOBANÊ
Alle Organizzazioni umanitarie internazionali per ricostruire e normalizzare la vita nel Cantone di Kobanê

Dopo mesi di combattimenti, le nostre coraggiose unità YPG e YPJ hanno scacciato  con successo tutti i terroristi di ISIS dal nostro cantone democratico Kobanê. . Siamo grati per tutto il sostegno internazionale che abbiamo ricevuto per raggiungere questa vittoria in tutto il sostegno internazionale che abbiamo ricevuto per raggiungere questa vittoria in battaglia.    Tuttavia, finora non abbiamo ricevuto alcun aiuto umanitario ufficiale da qualsiasi  governo o organizzazione internazionale. Dei 525.000 civili del Cantone di Kobanê, solo governo o organizzazione internazionale. Dei 525.000 civili del Cantone di Kobanê, solo governo o organizzazione internazionale. Dei 525.000 civili del Cantone di Kobanê, solo 25.000 risiedono attualmente all’interno di Kobanê. Dei rimanenti civili, 200.000 sono al 25.000 risiedono attualmente all’interno di Kobanê. Dei rimanenti civili, 200.000 sono al 25.000 risiedono attualmente all’interno di Kobanê. Dei rimanenti civili, 200.000 sono al momento intrappolati in Turchia e il resto è sparso diver momento intrappolati in Turchia e  il resto è sparso diver si paesi. Sono tutti in attesa di tornare alle prorie case.  Al fine di facilitare un sereno rientro dei rifugiati nelle loro legittime, occorre superare una serie di ostacoli.

Leggi il documento dell’Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia

www.uikionlus.com/wp-content/uploads/IT-Kobane-Report-1.pdf (copia incolla il link sulla barra degli indirizzi)

Leave a Reply